I NEWSGROUP
 

Home Page
Indietro

 

 

 COLLEGATI A FREE.IT.SCIENZA.ODONTOIATRIA (solo con Tiscalinet
ed ora anche con
Fastweb)

 COSA SONO I NEWSGROUP  

 MANIFESTO DI  FREE.IT.SCIENZA.ODONTOIATRIA 

 

 

 

 




 

 cosa sono i newsgroup  

Parte integrante della comunità di Internet sono i Newsgroup, o gruppi di discussione. Essi funzionano come una bacheca, a cui tutti hanno accesso e in cui tutti possono appendere messaggi di vario tipo: richieste di informazioni, di aiuto, di riferimenti bibliografici, ecc. 

La "conversazione", se così si può chiamare, tra i vari utenti, non avviene in diretta, ma, come in una bacheca reale, chi mette il messaggio deve poi ripassare per leggere la risposta ed eventualmente aggiungere altre domande.

Il vantaggio è che si possono fare le domande più strane o particolareggiate e, se il gruppo è molto  frequentato, da qualche parte la risposta uscirà, magari da chi quel problema si è trovato ad affrontarlo già tempo prima. 

Per entrare nei Newsgroup (o NG) basta un cosiddetto Newsreader o Lettore di Notizie; i più diffusi sono: Outlook, Eudora, Free Agent. Su questi bisogna impostare il server delle News, ossia l'indirizzo, diverso da ogni provider,  dove sono affisse le "bacheche"; in genere esso è news.xy.it, dove xy è il nome del provider (a cui è sempre bene chiedere informazioni).

Il NG   free.it.scienza.odontoiatria    per il momento è visibile solo se si è connessi tramite Tiscali o Libero. Una volta collegati, si èpuò inviare il messaggio come una normale e-mail, che però verrà visualizzata con un po' di ritardo, come recita l'avviso che in genere appare. detto questo, vi aspettiamo con domande richieste e prese di posizione sul NG.

 INIZIO PAGINA

 

 

 

 

 

 

 

 MANIFESTO DI  FREE.IT.SCIENZA.ODONTOIATRIA 

FREE.IT.SCIENZA.ODONTOIATRIA
Attualità in Odontoiatria

Nel mondo della medicina, l'Odontoiatria ha da sempre rappresentato, nel bene e nel male, una realtà a parte; non a caso noi afferiamo a un Ordine dei Medici E degli Odontoiatri.

E' innegabile come l'apparire del Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 1980, con una Legge fortemente voluta dalla CEE, ma altrettanto fortemente osteggiata qui in Italia, abbia portato in tutto l'ambiente una ventata di aria nuova, stimolando ricerche a tutto campo su tecniche, materiali, misure di igiene, ecc.

Purtroppo questi benefici sono stati in parte inficiati dalla pletora di Odontoiatri attualmente presenti, giacché, nonostante il Legislatore abbia previsto un accesso a numero chiuso alla Facoltà universitaria, questo e' ormai regolarmente disatteso, grazie anche a dubbie decisioni dei TAR, che non ha mai messo in relazione la capacità ricettiva delle strutture didattiche (poca) con le domande di iscrizione, tutto a scapito della preparazione scientifica degli studenti. Per non parlare poi dell'andirivieni sui criteri di ammissione/non ammissione dei medici generici all'Albo degli Odontoiatri.

Il risultato e' un mondo affollato e confuso, in cui spesso mancano punti di riferimento di ordine legale, culturale e professionale e la cui unità di intenti e di orientamento e' quanto mai lontana, cosa che non accade in altre branche mediche...

Tutto ciò si riflette anche sul rapporto medico-paziente, in cui, esistendo una norma più virtuale che reale, il codice Deontologico, ci troviamo in una situazione di "bellum omnium contra omnes", tutti contro tutti; troppo spesso, infatti, vengono criticate o screditate terapie eseguite in buona fede da altri colleghi, mentre si perde di vista il grave problema che affligge tutta la categoria, l'abusivismo. Cosa si fa realmente per combatterlo? Quanti pazienti conoscono realmente la differenza tra un Odontoiatra e un Odontotecnico? E, purtroppo, a quanti Medici tutto ciò fa comodo, tanto prestano il loro nome e basta? In tutta questa confusione chi ci rimette e' in primo luogo il paziente, che non sa mai di chi fidarsi e come orientarsi, e in secondo luogo, e ben più pesantemente, l'intera categoria odontoiatrica italiana, che già sconta anni e anni di gestione diciamo "allegra" della materia (scarsa igiene, minima conoscenza dei materiali, parcelle poco trasparenti, ecc. ecc.)  

Ecco, il Newsgroup FREE.IT.SCIENZA.ODONTOIATRIA, come altri NG simili nel mondo, può servire anche a questo, a informare e a tenersi informati, cercando di creare un ambiente sereno in cui Odontoiatri, Odontotecnici e  pazienti possano incontrarsi lontano dai rapporti stereotipati dello Studio Medico. 

Saranno pertanto considerati in argomento:

 

- tutte le richieste di informazioni e delucidazioni di ordine clinico e legale da  parte di Medici, Odontotecnici e Pazienti;

- gli interventi atti a dare giudizi su particolari metodiche, manovre, materiali    o strumenti usati nella pratica quotidiana in Odontoiatria;

- apporti dagli esponenti delle cosiddette "Medicine Alternative" (agopuntura, omeopatia, osteopatia, chiropratica) attinenti alla materia odontoiatrica, purché sempre supportati da esperienze cliniche dirette, senza estremismi e nel rispetto delle opinioni di tutti;

 - pubblicità e/o recensioni di corsi e convegni odontoiatrici. 


Saranno invece considerati "off topic":

- attacchi personali e turpiloquio;

- spamming (si può però pubblicizzare un prodotto, magari chiedendo pareri    ai colleghi); catene di S. Antonio e simili;

- descrizione di metodiche o di materiali senza alcun fondamento scientifico, o    comunque lontane dal buon senso comune;

- pubblicizzare insistentemente il proprio sito, studio o laboratorio;

- tutto ciò che non riguarda la materia Odontoiatrica;

- comportamenti in ogni caso contrari alla Netiquette e alla buona educazione.


 Per quanto riguarda i nickname (= pseudonimi), sarebbe molto gradito avere i nomi reali con le eventuali specializzazioni, soprattutto quando si risponde a pazienti in cerca di informazioni.

L'idea del gruppo nasce dalla constatazione di un numero crescente di messaggi su argomenti odontoiatrici nei gruppi it.medicina e it.salute, sia da parte di medici, ma soprattutto di pazienti. 

Gruppi interessati alla discussione possono essere:

it.scienza.medicina
it.salute
it.salute.cefalee
it.istruzione.università

                                                          

 INIZIO PAGINA